Volontariato nel mondo

Conferenza per le classi IV e V superiori e IeFP

docente Bernd Faas – Career Counsellor “Going Abroad”

Pensando agli altri migliorando sé stesso

Molti giovani desiderano andare all’estero per dare una mano a chi ne ha bisogno. Il mondo del volontariato ha mille articolazioni e si presta mirabilmente ad esaudire le esigenze di chi intende fare un’esperienza all’estero.

Offre delle opportunità brevi durante le vacanze scolastiche, ma può essere anche la soluzione adatta per chi investe su sé stesso per 3 o 12 mesi dopo avere concluso la scuola. Oppure per chi vuole sfruttare la propria formazione e esperienza professionale per lavorare qualche anno o per sempre in un contesto dove può aiutare a migliorare le condizioni di vita delle persone in difficoltà.

settori in cui è possibile impegnarsi sono i più vari: vanno dalla tutela dell’ambiente al lavoro nel sociale, dalla difesa dei diritti umani, dei bambini e delle donne all'assistenza sanitaria, dalla costruzione edile all’educazione e all’insegnamento, dall’ambito culturale a quello agricolo.

Se guardiamo alle attività concrete possiamo trovare: fare l’animatore in un centro giovanile, raccogliere fondi per un’associazione animalista, fare l’aiutante ranger in un parco nazionale, accompagnare un gruppo di bambini disabili nella loro vacanza estiva o lavorare in ufficio per un ente culturale che sta preparando una mostra.

Ma anche: assistere in ospedale i malati di Aids, collaborare in campagna alle coltivazioni biologiche, partecipare ad uno scavo tra i resti di un’antica civiltà, organizzare la vita in un campo di rifugiati di guerra oppure costruire canali di irrigazione nelle zone arride.

L'esperienza può svolgere nelle grande città  come Amsterdam, Berlino, Dublino, Marsiglia, Barcellona, Lima o Toronto, ma anche in zone rurali nella Polonia orientale, in Tailandia, in Kenya o negli Stati Uniti.

Durante la conferenza vengono illustrati, oltre alle opportunità, elementi importanti come:

definire l’obiettivo; condividere i valori, perfezionare una lingua, sviluppare competenze interculturali, acquisire competenze spendibili in Italia o all’estero;
conoscere i requisiti;
valutare le risorse a disposizione.

durata: 1 o 2 ore (in presenza) o a moduli (webinar)

luogo di svolgimento: sede della scuola o virtuale

lingue: italiano, inglese o tedesco

destinatari: studenti delle IV e V delle superiori e IeFP e neodiplomati 

docente:  Bernd Faas

Altri moduli a disposizione per l'internazionalizzazione della scuola. 

Per informazioni e preventivi: consulenza@eurocultura.it

Potrebbe piacerti anche