Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

INKAS

Attuazione di uno strumento di analisi, sviluppo e creazione delle competenze

Progetto LLP - TOI
DE/11/LLP-LdV/TOI/147447
Periodo: ottobre 2011 - settembre 2013

Workshop in lingua inglese
"Strumenti di innovazione del mercato del lavoro"
Vicenza, giovedì 5 luglio 2012 - ore 9.00 - 13.30 (seguito da pranzo)
c/o Sala Cordellina - Hotel Europa
S.S. Padana verso Verona, 11 - Vicenza
con il patrocinio del Confartigianato Vicenza e di BBAG e.V. Ente di formazione tedesco di Potsdam

Programma del workshop
Modulo di partecipazione - da inviare entro il 2 luglio 2012 a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Comunicato stampa
Volantino del progetto INKAS


In seguito alla più grave crisi economica dopo la Seconda Guerra Mondiale la disoccupazione è aumentata notevolmente in molti Paesi dell’Unione europea, in particolare i Paesi dell’Europa del Sud e del Sud-Est.

Al contrario, i Paesi Bassi registrano un numero di persone inoccuapte e disoccupate molto più basso rispetto alla media europea. Grazie al ruolo attivo d'accompagnamento da parte delle amministrazioni pubbliche olandesi, la reintegrazione dei disoccupati nel mercato del lavoro avviene con maggiore velocità, pesando molto meno sul sistema di sicurezza sociale.
Uno dei motivi di successo sta nell'aver sperimentato e sviluppato l’“Activa Loonwaarde Methodiek” (Activa metodo del valore salariale) che analizza e sfrutta il potenziale del disoccupato per raggiungere un’occupazione a lunga termine.  Il metodo è stato creato dai Comuni olandesi in collaborazione con l’Università di Groningen ed è stato applicato con successo in oltre 4000 casi.

Con il metodo del valore salariale le imprese misurano il potenziale di una persona e il livello di raggiumento delle mansioni richieste nel singolo posto di lavoro definendo il valore salariale. In altre parole: lo stipendio corrisponde esattamente alle capacità dei collaboratori e il collaboratore svolge un lavoro esattemente congruo alle sue competenze.

Il metodo del valore salariale è basato su tre principi:
1. dialogo tra superiore e collaboratore con l’aiuto di un consulente;
2. orientamento ai potenziali e non esclusivamente ai deficit dei collaboratori;
3. sviluppo delle competenze individuali il piu’ vicino possibile al posto di lavoro in questione.

Il consorzio INKAS, coordinato dall’Istituto di Scienza del Lavoro dell’Università di Bochum (Germania) e con partner provenienti da 6 Paesi comunitari, indaga in diversi Paesi per due anni sui benefici e sui limiti del metodo del valore salariale. I Paesi selezionati (Grecia, Italia, Spagna, Ungheria, Bulgaria, Germania) sono quasi tutti sottoposti a gravi ripercussioni sul mercato del lavoro dovute alla crisi economica.
Per raggiungere l’obbiettivo di trasferire e migliorare l’innovazione nel mercato del lavoro, in una prima fase si adatta il metodo al singolo paese in questione (cultura aziendale, formazione, diritto del lavoro, sistema sociale). La seconda fase vede l’applicazione del metodo tramite interviste in aziende. Successivamente il confronto delle indagini nazionali con un prodotto finale di facile utilizzo per tutti gli attori coinvolti nello sviluppo del mercato del lavoro, a partire dalle aziende e dalle amministrazioni pubbliche.

INKAS è stato selezionato dal programma comunitario LLP - trasferimento dell’innovazione - e viene finanziato per la durata di due anni.

 

Partnership INKAS  


Capofila:
Istituto di Scienza del lavoro dell’Università di Bochum (Germania).


Partner:

Activa B.V. (Paesi Bassi)

Entwicklungs- und Betriebsgesellschaft der Stadt Bocholt (EWIBO, Germania), Gabrovska Targovsko – promishlena Palata (Bulgaria)

Pécs-Baranyai Kereskedelmi és Iparkamara (Ungheria)

Actíva Prospect Research & Solutions, S.L., (Spagna)

EUROCULTURA (Italia)

Nikolaos Raptakis & SIA O.E. (Grecia)

 

Per ulteriori informazioni:
Levi Bettin
c/o Eurocultura
via del Mercato Nuovo 44/G
36100 Vicenza
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.eurocultura.it
         

 
 
Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.

 

Chi siamo

Eurocultura Srl - P.Iva 03759950243

Sede operativa: Via Mercato Nuovo n. 44/G - 36100 - Vicenza - VI - Italy

Sede Legale: Via Morsolin n. 6 - 36100 - Vicenza - VI - Italy

0444-964770

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.