Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Creative FEM-Power

Padroneggiare la lingua del paese ospitante e accedere al suo mercato del lavoro sono due passaggi chiave del processo di integrazione per tutti i migranti. Ma le donne migranti spesso hanno anche obblighi familiari e di custodia dei bambini che possono ostacolare questo processo. Di conseguenza, le loro possibilità di impiego non sono così buone come quelle degli uomini migranti e delle donne autoctone. Questo perché le donne migranti affrontano sfide e barriere sia come migranti che come donne; un doppio svantaggio che è costantemente confermato dalla ricerca. Sembra quindi chiaro che è necessario creare moduli di empowering, che rafforzino la loro conoscenza del nuovo sistema, le aiuti a trovare i propri talenti per iniziare una carriera professionale e migliorare le nuove abilità linguistiche.

Intensificare il dialogo con le donne migranti attraverso metodi creativi è il nostro obiettivo. Trovare quindi maggiori informazioni sui loro bisogni e opinioni e valorizzare le loro intuizioni attraverso l'esperienza della propria creatività.

Descrivendo il processo ei metodi creativi utilizzati nel manuale e le linee guida "Strumenti creativi nell'apprendimento delle lingue" e "Metodi creativi per la ricerca di lavoro" creeremo nuovi strumenti per gli educatori degli adulti. Questo progetto dimostrerà anche che le sinergie tra adulti educatori e artisti illumineranno entrambi i gruppi su altre opportunità nel loro campo di lavoro.

Il progetto svilupperà i seguenti prodotti:

  • Manuale Creative FEMpower
  • Linee guida per l'apprendimento delle lingue attraverso strumenti creativi
  • Linee guida per strumenti creativi per la ricerca di lavoro

Il metodo del case study aiuta a studiare un caso individuale o quello di un gruppo, una comunità o un'istituzione. L'assunto di base è che ogni caso in esame è rappresentativo di molti, che, anche se non esattamente simile, renderà comunque possibili generalizzazioni. I metodi creativi varieranno da metodi teatrali come l'improvvisazione o metodi biografici, la pittura, il canto o la realizzazione di un videoclip.

Creeremo sinergie tra artisti ed educatori degli adulti. Vogliamo intensificare il dialogo con le donne migranti, per saperne di più sui loro punti di vista e obiettivi e trovare metodi affidabili per l’integrazione. Costruiremo e intensificheremo il rapporto tra le organizzazioni partecipanti e quindi ci apriremo alle questioni dei loro paesi.

Il completamento porterà approfondimenti specifici e la creazione di laboratori creativi pensati per le donne migranti e le loro problematiche.

In questo modo metteremo in luce le donne migranti, daremo più sostanza ai loro problemi e responsabilizzeremo questo gruppo attraverso una più ampia conoscenza. La speranza che i risultati portino a un approccio unificato tra i membri dell'UE e la convinzione che ciò sarebbe di immensa importanza verso ulteriori passi verso l'uguaglianza di genere è condivisa da tutti i partecipanti a questo progetto.

L'impatto maggiore si troverà nell'aumento delle competenze linguistiche e nell'esperienza per scoprire le proprie capacità e quelle offerte nell'UE. Questo sarà un passo verso una vita autodeterminata.

Chi siamo

Eurocultura Srl - P.Iva 03759950243

Sede operativa: Via Mercato Nuovo n. 44/G - 36100 - Vicenza - VI - Italy

Sede Legale: Via Morsolin n. 6 - 36100 - Vicenza - VI - Italy

0444-964770

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.