Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Preparazione interculturale per l’estero

21 dicembre 2018

    Editoriale

1024 Vicenza Natale Fotolia 77375187 XSA seconda della destinazione, la preparazione interculturale sembra necessaria per integrarsi e apprendere le altre culture.
Nell'era della globalizzazione l’espatrio sta guadagnando sempre più terreno, se non è addirittura diventato così diffuso da porsi come cultura pubblica standard.
Anche se i confini geografici gradualmente si sono sbiaditi, concretamente il confine culturale persiste.
In particolare, gli elementi visibili come i codici di abbigliamento, i rituali, i saluti, le credenze e i valori sono distinti per ogni popolo e ogni comunità.
Questi retaggi culturali sono passati di generazione in generazione e si trovano perpetuati attraverso i secoli, per dimostrare l’impegno per i valori e la cultura, se non altro per distinguere gli uni dagli altri.
Se la cultura è solo un insieme di codici o convenzioni, che varia in base a ciascun paese, questo insieme di valori e pratiche è in continua evoluzione da una generazione all’altra.

Poiché ogni civiltà ha il suo modo di vivere, stando all’estero occorre integrarsi e, per essere in grado di integrarsi bene, è necessario un addestramento interculturale.
Tale formazione può effettivamente essere utile per accompagnare l'espatrio durante il suo progetto, aiutandolo ad adattarsi al nuovo ambiente. Occorre superare gli stereotipi per cercare di capire meglio le peculiarità e i codici culturali.

L''espatrio può davvero essere un'esperienza molto gratificante sia personalmente che professionalmente, ma può anche essere disseminato di molte insidie, principalmente in relazione alla differenza tra cultura e civiltà. Una cosa è certa, tuttavia: questa esperienza non mancherà di avere un grande impatto sullo stile di vita, le modalità di consumo, le abitudini. Ed è proprio su queste differenze che risiede tutto l'interesse dell'esperienza della mobilità internazionale.

Per capire e far fronte a queste differenze culturali, la persona interessata deve prima di tutto essere ben preparata. E l’opzione migliore per essere adeguatamente preparati ad affrontare questo cambiamento, sarebbe quella di rendere la formazione interculturale una priorità. È necessario comprendere appieno il significato delle caratteristiche particolari della cultura e della civiltà del paese di destinazione.

La formazione interculturale può prevenire gli scontri culturali e far affrontare il divario nelle differenze comportamentali o di stile di vita quotidiano, aiutando nel contempo a comprendere il divario culturale che a volte deriva da importanti contrasti tra culture. Perché si deve dire che la comprensione della cultura dell'altro, sia essa sociale o pratica, può meglio soddisfare i bisogni ed evitare malintesi e soprattutto divieti.

Immergersi in una cultura diversa dalla propria non è solo un ottimo modo di arricchire le proprie capacità interculturali, ma è anche un metodo molto efficace per conoscere meglio, controllare meglio, comprendere meglio la civiltà e le abitudini, i costumi e le culture locali del paese di espatrio.

In breve, la formazione interculturale aiuta a inquadrare e rispettare le peculiarità di ogni cultura e di ogni civiltà, non solo osservando ma anche studiando il comportamento dei nativi.
Comprendere una cultura in modo efficace significa che i rappresentanti della comunità e gli estranei condividono un insieme di norme, convinzioni, valori e comportamenti oltre a un linguaggio comune.
L'obiettivo finale è garantire che queste peculiarità culturali non siano più un ostacolo in termini di comportamento, valori e convinzioni specifiche per ciascuna cultura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi siamo

Eurocultura Srl - P.Iva 03759950243

Sede operativa: Via Mercato Nuovo n. 44/G - 36100 - Vicenza - VI - Italy

Sede Legale: Via Morsolin n. 6 - 36100 - Vicenza - VI - Italy

0444-964770

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.