Come sviluppare l’abitudine di scrivere

Il parere dell'esperto

di Mario Schiavelli – Docente di lingua e autore di neurolinguistica

Scrivere a mano migliora l'attenzione, la memoria, la comprensione, l'apprendimento e ci costringe a fermarci; richiede tempo, una pausa, qualcosa di molto importante per il nostro cervello. Siamo circondati da dispositivi su cui possiamo scrivere. Ma è una scrittura totalmente impersonale, che possiamo cancellare senza sbavature, senza lasciare alcuna traccia umana. Scrivere a mano ci umanizza, ci collega al mondo reale. La penna è un oggetto che manipoliamo a piacimento, un dispositivo no. Se abbiamo un foglio e una penna davanti a noi, possiamo scrivere quello che vogliamo, riprendendo contatto con il mondo.

Scrivere a mano aiuta a focalizzare l'attenzione.

Non si tratta solo di scrivere a mano, ma anche di quanto e cosa si scrive. Perché copiare un testo non è come scrivere le proprie riflessioni. L'essenziale è che il meccanismo cognitivo del pensiero sia reso efficace attraverso la mano: attivare le capacità motorie attraverso un pensiero consapevole e autonomo. Scrivere a mano ci porta fuori dall'esperienza dell'automatico, dell'immediato. Richiede tempo, pause. Il computer è pratico, è comodo, ma ci atomizza: le lettere sono tratti, non sono associate a un tratto, è puro automatismo.  Scrivere a mano è terapeutico, è rilassante, ci rende consapevoli di noi stessi e di ciò che accade intorno a noi. Possiamo scrivere in mille modi, da un piccolo diario a una lista di cose da fare; possiamo copiare citazioni o frasi che abbiamo letto. La scrittura ha molto a che fare con la conoscenza di sé. Quando ci si siede davanti a una pagina bianca con una penna, si affronta l'abisso sconosciuto di ciò che si sta per scrivere. La scrittura è una metafora della vita stessa. Quando scriviamo, vengono fuori cose che non ci aspettavamo, la scrittura ha molto a che fare con un esercizio filosofico di riflessione.

Scrivere fa bene al nostro cervello e facilita il lavoro della memoria. Scrivere ha sempre un effetto "alleggerente", nel senso che riduce il peso dei pensieri e quindi lo stress. Quando scriviamo, ci sentiamo subito più leggeri. Abituarsi a scrivere ci permette di concentrarci sull'essenziale, eliminando il superfluo.

Il neuroscienziato Daniel J. Levitin, autore di “The Organized Mind: Thinking Straight in the Age of Information Overload”, sostiene che scrivere ci fa dimenticare le preoccupazioni. Scrivere è un'operazione di pulizia, libera spazio e quindi dà al nostro cervello la possibilità di concentrarsi sulle cose veramente importanti. Scrivere modifica il cervello, lo rende più attento, capace di creare connessioni neurali più veloci e profonde allo stesso tempo.

La scrittura può essere definita una vera e propria terapia per la mente. Ci sentiamo meglio e il nostro sistema immunitario funziona meglio.

- La ripetizione è la chiave. La costanza conta più del tempo che impieghiate. Siate pronti a scrivere ogni giorno e, se possibile, alla stessa ora.

- Creare obiettivi piccoli e raggiungibili.

- Non sono necessari più di 5-10 minuti di scrittura al giorno, ma con costanza.

- All'inizio, scegliete una piccola parte di un foglio di carta.

- Scrivete solo degli eventi che vi emozionano. Che siano belli o brutti.

- All'inizio sarà una decisione consapevole, dovrete decidere di scrivere. Quando diventerà un'abitudine, lo farete automaticamente.

- Tenete sempre a portata di mano carta e matita (anche quando uscite).

- Premiatevi quando raggiungete un obiettivo (mangiate qualcosa che vi piace, fate una passeggiata, guardate un programma televisivo).

- Non paragonatevi a nessun altro. Concentratevi sui vostri risultati.

- Scegliete il vostro posto preferito e confortevole. Preparate il vostro spazio di scrittura. Riducete al minimo le distrazioni.

- Sentitevi liberi di scrivere qualsiasi cosa, senza pensare agli eventuali errori.

- Scrivete qualsiasi idea vi venga in mente in qualsiasi momento. Potete tenere un "quaderno delle idee".

- Controllate sempre i progressi della scrittura.

- Scrivete quello che volete, al vostro ritmo. Senza fretta, in totale libertà.

- Scrivete solo per voi stessi e per nessun altro.

- Divertitevi (sempre!). Lasciate che la scrittura sia sempre un piacere, un antistress.

Una volta creata l'abitudine, non avrete più bisogno di forza di volontà o di motivazione. Lo farete automaticamente. Come quando vi svegliate la mattina e vi preparate il caffè.

Come memorizzare

  1. Contestualizzate i verbi e le parole essenziali formando e scrivendo frasi (a mano).
  2. Scrivete (a mano) per ogni verbo una frase in forma affermativa, negativa e interrogativa.
  3. Scrivete (a mano) la stessa frase nei tempi verbali più usati (presente-imperfetto-passato prossimo).
  4. Ripetete le frasi leggendole più volte ad alta voce.
  5. Ripetete le frasi leggendole in silenzio.
  6. Ordinate il vostro vocabolario per "categorie" (emozioni - colori - oggetti - ecc.).
  7. Scrivete (a mano) frasi al singolare/plurale e al femminile/maschile.

Ricordate

"I sogni senza obiettivi sono solo sogni e alla fine ci porteranno alla delusione. Per realizzare i nostri sogni, dobbiamo applicare disciplina e perseveranza, perché senza disciplina non inizieremo mai, ma senza perseveranza non finiremo mai".

Autore

 

Calendario

Catalogo

Video

Podcast

Il parere dell'esperta/o

Corsi 

Immagine di jannoon028 su Freepik

Webinar Career Academy

I Podcast della CAREER ACADEMY by Eurocultura

Flessibilità - Trasferirsi all'estero - Il videoCV - Dispersione scolastica - European Solidarity Corps e tanti altri Podcast

I Video della CAREER ACADEMY by Eurocultura

Bilancio di competenze-Svizzera-Flessibilità-Public Speaking-Scuola-Lavoro nel le Organizzazioni Int.-Ikigai- Risolvere problemi complessi-Acquisire fiducia e tanti altri video

Il parere dell’esperta/o

Lingua e professione - Assertività - Comunicazione interculturale ....

Corpo Europeo di Solidarietà ESC

Martedì 10.9.2024 ore 16.00-17.00 - Webinar gratuito (esterno)

Scoprire l’Età Vocale: Un Viaggio nella Salute Vocale

di Pierluigi CERIN - Formatore e artista musicale

Volontariato internazionale con ICYE

Martedì 15.10.2024 ore 16:00 - Webinar gratuito (esterno)

Lingua straniera e professione

di Bernd Faas - Eurocultura - Career Counsellor "Going Abroad"

L’assertività: cosa é e come svilupparla

di Sabrina Annicchiarico - Coach interculturale

1 di 35
Potrebbe piacerti anche