Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Candidarsi con successo per uno stage

16 settembre 2016

    Editoriale

L’interesse per un’esperienza all’estero è sempre maggiore: basti pensare che per ogni bando ci sono centinaia di richieste di partecipazione per poche decine di borse disponibili. La selezione è quindi forte e molto spesso capita che anche profili molto elevati vengano scartati proprio a causa del numero di borse limitato rispetto all’enorme quantità di richieste.

Ma quali sono le qualità da mettere in mostra durante un colloquio? Quali le esperienze da sottolineare? E quali invece i punti meno importanti ai fini della selezione? Qui di seguito trovate qualche piccolo suggerimento che potrà esservi utile.

MOTIVAZIONE: siete sicuri di voler vivere questa esperienza all’estero? Siete pronti a stare alcuni mesi lontano da casa, dalla famiglia, dagli amici, dalle vostre abitudini, da quello che è conosciuto e sicuro? Se già vi siete fermati a queste domande forse è il caso di riflettere bene sulla decisione di candidarvi per un tirocinio all’estero. È importante che la vostra motivazione sia alle stelle e che siate pronti ad affrontare gli alti e bassi di un’esperienza all’estero sia sul piano personale, sia su quello professionale. Dovete essere disposti a dare il meglio di voi, ad impegnarvi fino in fondo per portare a termine l’impegno che prendete nel momento in cui accettate una borsa di studio/lavoro all’estero. La scarsa motivazione si percepisce all’istante e il selezionatore non impiegherà molto a valutare la vostra candidatura come poco convincente.

FLESSIBILITÀ: è fondamentale essere flessibili sia nella sfera personale che in quella professionale. Il concetto di pulizia non è ovunque lo stesso: pensare di voler tornare a casa solo perché l’appartamento in cui vi trovate non è il massimo dell’ordine, o perché i piatti non vengono sciacquati come vorreste, non è di certo pensabile. Come non lo è l’idea di trovare all’estero al primo colpo il lavoro perfetto per voi: c’è chi pensa di partire e ricoprire ruoli decisionali fin dal primo giorno. Ricordate che anche all’estero tutti iniziano dalla gavetta, anche se partite con programmi europei. È importante quindi essere umili e flessibili e dimostrarsi pronti a svolgere anche mansioni che esulano dalle vostre competenze specifiche. Chi già in fase di selezione si dimostra rigido e pretenzioso, ha bruciato molte possibilità di esito positivo.

CONOSCENZA LINGUISTICA: la conoscenza linguistica è un punto fondamentale. Lo stage può essere positivo sia per il tirocinante sia per l’azienda solo se c’è una reale comunicazione con i colleghi, i responsabili, i clienti. Non è possibile trovare un lavoro qualificato senza potersi esprimere correttamente e in maniera fluida ed efficace. Chi ha scarsa o nulla conoscenza linguistica, non verrà preso in considerazione al momento della selezione.

ESPERIENZE PRECEDENTI: chi ha già vissuto un’esperienza all’estero di medio/lungo periodo, sarà più facilmente in grado di gestire le criticità che si possono presentare durante la permanenza all’estero. D’altro canto però il programma Erasmus+ vuole dare l’opportunità al maggior numero possibile di persone di fare un’esperienza all’estero, privilegiando quindi chi ha avuto meno occasioni di viaggiare all’interno dell’Unione. La perfezione quindi sta nel mezzo: possiamo dire che almeno un’esperienza all’estero è cosa gradita, ma non necessaria, mentre più di tre esperienze di lunga durata iniziano ad essere troppe.

Questi sono solo alcuni spunti per riflettere sui criteri di selezione che solitamente vengono usati: ricordate sempre però che poi ogni caso è a sé, ogni persona ha le sue peculiarità e i suoi difetti, che non sempre è possibile considerare nella loro totalità fin dall’inizio.

Alcuni siti con offerte di stage all’estero:

Su questa newsletter pubblicheremo gli avvisi di stage Erasmus+ man mano che ci arriveranno le relative segnalazioni.

 

Tirocini presso il Parlamento Europeo


Stage nelle istituzioni europee


Vulcanus in Japan - A training programme for EU students


Politecnico di Milano


Lista delle università in Italia


AIESEC


Alto Commissariato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite


Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite (UNRIC)


Programma di Tirocini OSCE


Europlacement

Chi siamo

Eurocultura Srl - P.Iva 03759950243

Sede operativa: Via Mercato Nuovo n. 44/G - 36100 - Vicenza - VI - Italy

Sede Legale: Via Morsolin n. 6 - 36100 - Vicenza - VI - Italy

0444-964770

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Network